Borgogno Alberto

Qualifica

Professore associato

Insegnamenti

Lingua e Letteratura Greca, Letteratura Cristiana Antica

Ricevimento

su appuntamento tramite email

Foto docente

Stanza n.

Indirizzo

Telefono

Email

borgogno@unisi.it

Curriculum

Nato a Mantova il 23 febbraio 1945, Alberto Borgogno si è laureato presso l'Università di Pavia nel giugno 1968. Alunno del Collegio Ghislieri, subito dopo la laurea ha svolto attività di ricerca nell'Istituto di Letteratura Greca dell'Università di Pavia e all'interno del medesimo Collegio. I suoi interessi si sono inizialmente rivolti al teatro greco e in particolare alle commedie di Menandro restituite dai papiri, che ha studiato tenendosi in contatto coi maggiori specialisti in questo campo (di Londra, Cambridge, Leeds, Parigi, Colonia, Berlino: soprattutto Turner, Austin, Handley, Lloyd-Jones, Sandbach, Jacques, Merkelbach, Koenen, Kassel, coi quali ha intrattenuto stabili rapporti negli anni delle grandi scoperte menandree).
Trasferitosi a Firenze, ha proseguito l'attività di ricerca nell'Istituto di Filologia Classica Giorgio Pasquali, e nel 1973 ha vinto il Premio della Fondazione Vittorio Emanuele II, assegnatogli da una Commissione dell'Istituto Lombardo Accademia Scienze e Lettere con la motivazione: "miglior studioso italiano dell'ultimo triennio nel campo delle nuove scoperte papiracee".
Nel 1975 gli è stato conferito l'incarico d'insegnamento di Letteratura Greca nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Siena, e da allora è stato ininterrottamente docente presso tale Università, insegnando, oltre alla Letteratura Greca, di cui è attualmente titolare come professore associato, la Papirologia, la Filologia Classica e la Letteratura Cristiana Antica.
Per quanto concerne la produzione scientifica, il suo campo d'indagine si è esteso dalla Commedia Nuova al Romanzo greco in prosa e alle poetiche del periodo ellenistico (Callimaco, Teocrito, Apollonio Rodio), ma sono state da lui svolte ricerche anche su altri autori della letteratura greca e romana quali Archiloco, Erododo, Arato, Polibio, l'Anonimo del Sublime, Terenzio, Virgilio: lo attestano le oltre ottanta pubblicazioni uscite sulle principali riviste europee, delle quali è collaboratore. Nel 2005 ha pubblicato il volume «Romanzi Greci» per la collana dei Classici Greci e Latini della UTET (edizione delle opere di Caritone, Senofonte Efesio e Longo Sofista), e nel febbraio del 2006 i primi tre libri delle «Storie» di Polibio con traduzione e commento. Nel settembre 2007 è uscita nei «Classici Collezione» Mondadori la sua edizione delle «Argonautiche» di Apollonio Rodio.

Attuali ricerche

Le attuali linee di ricerca di Alberto Borgogno sono tre, e hanno in comune il fatto che riguardano autori greci del periodo successivo alla conquista di Alessandro Magno:
(a) Il teatro di Menandro e la Commedia Nuova: l'importanza delle scoperte papiracee ai fini della nostra conoscenza di questa parte della letteratura greca.
(b) Le poetiche dei maggiori autori del periodo ellenistico (Callimaco, Teocrito, Apollonio Rodio).
(c) Motivi e forme della prosa del periodo ellenistico: le «Storie» di Polibio e il Romanzo greco in prosa.

Per le pubblicazioni si veda anche l'anagrafe della ricerca