Progetti di Ricerca

(coordinatore: Giuseppe Cordiano)

- 1) Territori delle colonie greche d'Occidente: è in anni recenti che sono stati promossi i progetti di ricerca, diretti da G. Cordiano e finanziati dal proprio Ateneo (PAR 1999 "Tra l' Halex ed il Kaikinos: la zona confinaria tra le poleis di Lokroi Epizephyrioi e Rhegion in Magna Grecia" e 2002 "Tra l'Halex e l'Herakleion akroterion: nuove ricerche sulla zona confinaria tra le chorai di Rhegion e Lokroi Epizephyrioi"), tesi a studiare la storia delle antiche chorai di Rhegion, Lokroi Epizephyrioi e Metauros-Matauros da età preistorica ad epoca bizantina (culminati in primis nella pubblicazione del volume di G. Cordiano-S. Accardo, "Ricerche storico-topografiche sulle aree confinarie dell1antica chora di Rhegion", Pisa ETS 2004); nell'ambito del Progetto PAR "Agri e chorai tra Etruria e Magna Grecia in età romana. La romanizzazione ed i suoi contraccolpi in ambito territoriale in due differenti contesti storico-geografici dell'Italia antica" (2004), merita inoltre segnalare l'avvio della collana editoriale "Agri e chorai tra Etruria e Magna Grecia. Materiali e studi preliminari" per i tipi dell'ETS (Pisa), nell'ambito della quale è stato stampato il volume intitolato "Nuove ricerche storico-topografiche sulle aree confinarie dell'antica chora di Rhegion", a c. di G.Cordiano-S.Accardo-C.Isola-A.Broggi (2006), nonché "Sabatia Stagna. Insediamenti perilacustri di età romana ad Anguillara e dintorni" (2007) ed ora "Sabatia Stagna2. Nuovi studi sugli insediamenti perilacustri di età romana nella zona del Lago di Bracciano" (2011);

(NEW) Mostra “Archeologia sott’acqua. Ville romane nel Lago di Bracciano

- 2) Il ginnasio e l'efebia nel mondo delle poleis: in merito si rinvia in primo luogo alla monografia dedicata alcuni anni fa alla ginnasiarchia in Sicilia e Magna Grecia (G. Cordiano, "La ginnasiarchia nelle poleis dell'Occidente mediterraneo antico", Pisa ETS 1997); inoltre, chi scrive è Coordinatore e Responsabile scientifico dal 2001 del Progetto (finanziato con fondi FIRB del Miur e PAR dell'Ateneo senese) "Un 'arconte' tra ginnasio ed efebia: la carica di ginnasiarco nel mondo delle poleis".
Questo filone d'indagini sta da qualche tempo coinvolgendo Cirene, tanto da dar luogo: a) alla pubblicazione del contributo "La ginnasiarchia a Cirene. I. Dall' eta' tolemaica fino all'epoca augustea", in "MEP" IV, 2001, fasc. 6, pp. 255-296; b) alla presentazione nel marzo 2003 al Colloquio Les armes dans l'Antiquité: de la technique à l'imaginaire, tenutosi a Montpellier (Université Paul Valery), di una relazione intitolata "Entre gymnazein et hippeuein: chevaux et 'dressage' militaire de l' éphèbe à Cyrène" (ora edito nell'omonimo volume a cura di P. Sauzeau - Th. Van Compernolle, Aix en Provence, 2007, pp. 563-584) e c) alla illustrazione nell'ottobre 2005 al Colloquio Gymnasiarchie et évergétisme dans la Grèce hellénistique (che ha avuto luogo a Fribourg, organizzato dalla locale Università svizzera) della relazione su "Ginnasiarchia ed evergetismo a Cirene tra la fine dell'epoca tolemaica e l'età di Sinesio". Proprio in tale prospettiva si intenderebbe procedere ad un riesame approfondito (possibilmente anche in loco, impostando nuove planimetrie su supporto informatico) della documentazione disponibile sulla c.d. Insula di Giasone Magno a Cirene, per poter meglio comprendere l'articolazione e le varie fasi di vita di questo fabbricato divenuto il nuovo ginnasio civico cireneo a partire dal I sec. d.C.;

- 3) Metodologia e finalità di un storiografo greco di età romana: il caso della Biblioteca Storica di Diodoro Siculo. Dopo la pubblicazione di due saggi sull'opera storiografica di Diodoro di Agirio (cfr. le Introduzioni in "Diodoro Siculo. Biblioteca storica. Libri I-III", a c. di G. Cordiano e M. Zorat, Milano BUR 2004), è in c. di st. per gli stessi tipi il vol. relativo ai libri IV-VIII e sono in fase d'impostazione alcuni studi sulle peculiarità di questa antica enciclopedia storica, la cui struttura e finalità non è più possibile assimilare a quelle di un mero centone o poco più.